Cavececo ha registrato visite del 40% nei centri commerciali tra lunedì e martedì

Claudia Itiagro, direttrice della Camera venezuelana dei centri commerciali (Cavececo), durante un’intervista al canale Live Play ha fatto sì che tra lunedì e martedì una media tra il 40% e il 50% dei visitatori. “Questo significa che la gente ci aspettava di aprirci e la gente era alla ricerca, purtroppo non abbiamo tutti i centri commerciali aperti, o tutti i negozi all’interno dei centri commerciali aperti.”

Il rappresentante del Cavececo ha assicurato che tra la percentuale di centri commerciali che non hanno aperto sono un gruppo situato nel comune Maracaibo nello stato di Zulia, che non è autorizzato dal focolaio coronavirus nell’entità.

Claudia Itriago ha dichiarato che in America Latina, Venezuela è stata la prima a stabilire la misura di chiusura dei suoi centri commerciali. “Avevamo chiuso da marzo, non è che siamo completamente aperti. A Maracaibo abbiamo 9 affiliati che non sono stati in grado di aprire e gli altri centri commerciali che non hanno aperto è perché non hanno implementato le misure di biosicurezza e fino a quando non li implementano preferiscono non aprire”.

“Ci sono negozi che sono entrati in una vendita, ci sono altri che avevano merce primaverile e stanno già arrivando l’estate così vanno in offerte,” ha detto Itriago, rappresentante della Camera venezuelana dei centri commerciali, che riunisce 133 tali stabilimenti in tutto il paese.