Indice: il consumo medio delle famiglie al 15 giugno si attesta a 906.311.289,88 euro l’equivalente di 301,31 USD

L’inflazione cumulativa dal 01 gennaio al 15 giugno 2020 è del 303,8%. La variazione media di queste 10 due settimane long-overd è del 13,53%.

In 15 giorni, tra il 01 e il 15 giugno 2020, i prezzi variavano del 6,16%, si ripartiti come segue:

Cibo 6.21%

Ristoranti 4.55%

Servizi 5,52%

Ricreazione 12.21%

Igiene 5.49%

Trasporti 6.40%

In 31 giorni, tra il 15 maggio e il 15 giugno 2020, i prezzi variavano del 9,68%, suddivisi come segue:

Cibo 4.12%

Ristoranti 11.22%

Servizi 12,34%

Ricreazione 26.97%

Igiene 12,65%

Trasporti 16.88%

La variazione dei prezzi rispetto all’anno precedente al 15 giugno 2020 è stata pari a 2.317,82%, suddivisa come segue:

Cibo 2.758.37%

Ristoranti 7.688.38%

Servizi 1.180.55%

Ricreazione 3,362.59%

Igiene 4.050.96

Trasporti 3.887.98%

Le informazioni, che, dato il deprezzamento accelerato sul mercato parallelo dei cambi, dal 15 gennaio 2019 hanno iniziato a calcolare un tasso di cambio medio, prendendo i risultati di chiusura degli ultimi 7 giorni. Questo viene fatto al fine di ridurre qualsiasi pregiudizio nei nostri indicatori, e quindi ottenere una più stretta equivalenza di cambio del consumo familiare che monitoriamo.